Nuovo

Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)

Georg Carl (I) Klotz, noto anche come Giorgio Klotz o Georg I. Klotz, figlio primogenito e discendente diretto di Mathias Klotz e fratello di Sebastian Klotz, fu senza dubbio uno dei migliori maestri della sua famiglia, che influenzò come nessun altro la liuteria di Mittenwald nei secoli XVII e XVIII. I suoi...

Georg Carl (I) Klotz, noto anche come Giorgio Klotz o Georg I. Klotz, figlio primogenito e discendente diretto di Mathias Klotz e fratello di Sebastian Klotz, fu senza dubbio uno dei migliori maestri della sua famiglia, che influenzò come nessun altro la liuteria di Mittenwald nei secoli XVII e XVIII. I suoi strumenti riflettono il grande esempio del padre e maestro Matthias Klotz e il violino qui proposto, datato intorno al 1720-1740, è un pezzo vivace e caratteristico della storia della liuteria della Germania meridionale. Come opera matura della prima generazione dopo Mattias Klotz, considerato il fondatore della liuteria di Mittenwald, questo violino presenta, nella sua esattezza e nella sua grande fedeltà al modello di violino classico sviluppato da Sebastian e Georg I Klotz, un maestro di eccellente formazione e di grande talento, con una grande esperienza. L'arrossatura è un'espressione armoniosa della massima cura e precisione; i fori sonori formano un bellissimo contrasto con il grande cartiglio in stile italiano. Realizzato in abete rosso di alta qualità a grana regolare e acero sottilmente fiammato, il bellissimo aspetto di questo violino è definito dall'inconfondibile aspetto della vernice originale. Come si addice a uno strumento molto suonato e di così grande età, il violino mostra numerose tracce del tempo e diversi restauri alla tavola armonica, comprese le ance, che sono stati eseguiti con abilità e con la massima precisione. Il significato storico di questo violino certificato Mittenwalder Klotz giustifica da solo questo sforzo, così come il suo suono differenziato e dolce, con il carattere specifico di un antico strumento a corde. Un certificato del noto esperto di Stoccarda Hieronymus Köstler, incluso nel prezzo, conferma la provenienza di questo violino dalla sfera d'influenza di Mathias Klotz, che è molto più di una trouvaille storica grazie al suo suono meraviglioso.

Numero di inventario
A126
Liutao
Georg Carl Klotz
Origine
Mittenwald
Anno
1720-1740
Suono
dolce, potente, differenziato, invecchiato
Lunghezza della cassa
35,5 cm
Georg I Klotz Mittenwald
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Presumibilmente Georg (I) Carl Klotz: violino Mittenwald c.1720-1740 (certificato Hieronymus Köstler)
Fig. |